lunedì 17 dicembre 2012

Cura dei capelli - idratazione, nutrimento e "proteinizzazione"

Ci tengo a precisare subito una cosa. Questo post prende ampiamente spunto da una discussione del forum di Capelli di Fata, posto eccezionale dove imparare a prendersi cura dei propri capelli in modo naturale (soprattutto per chi ce li ha o per chi li vuole lunghi, ma in realtà è aperto a tutti!), oltre che vera bibbia per me di hennè e impacchi.
Il post in questione è questo, non so se riuscite a leggerlo senza essere iscritte, in ogni modo è sicuramente più completo ed esauriente di quanto potrò mai esserlo io, ma ci tengo a spiegarvi un paio di cose sulla cura dei capelli, che inizialmente avevano tratto in inganno anche me, (quasi) convincendomi di non poter "vivere" senza qualche silicone.

Dico però che se passa qualche fatina e pensa che il mio post non vada bene per qualche motivo me lo dica!

Ok, fatta la doverosa premessa, iniziamo.

Noi possiamo prenderci cura dei nostri capelli utilizzando vari prodotti e ingredienti, ma non tutti vanno bene sempre. Spesso quando si vede l'effetto portentoso degli olii, ad esempio, si tende ad usarli sempre o molto spesso, aumentando le dosi quando vediamo i capelli particolarmente ribelli o atoni, ma a volte, senza saperlo, peggioriamo la situazione perchè non stiamo scegliendo la "cura" giusta.

Possiamo dividere le varie categorie in tre macro insiemi: idratazione, nutrimento e proteinizzazione.

L'idratazione è quella che restituisce "acqua" ai capelli. L'acqua è naturalmente contenuta nel capello, ma si disperde molto facilmente a causa dell'asciugatura con il phon, degli agenti atmosferici, dei caloriferi, dei tensioattivi, etc. In genere una buona dose di idratazione serve sempre e a tutti, perchè la dispersione dell'acqua, come abbiamo visto, è dovuta ad una serie così varia di fattori che è impossibile non subirla.
Quindi, il mio consiglio è quello di fare un impacco idratante quando siete nel dubbio di cosa serve ai vostri capelli, male di sicuro non farà!

Ingredienti idratanti:
- acqua (se fissata dentro ai capelli con dell'olio come nel leave-in)
- gel ai semi di lino
- gel d'aloe
- glicerina
- inulina
- ceramidi vegetali (preparate con glicerina)

Il nutrimento ripristina la componente lipidica del capello, quindi la parte grassa. In realtà il "grasso" che serve ai capelli è quello che li riveste in superfice, quindi il sebo, perchè svolge una funzione protettiva, "bloccando" l'acqua nei capelli. Non a tutte serve, se vi trovate bene con gli impacchi solo idratanti continuate così, se invece avete i capelli particolarmente secchi ogni tanto un bell'impacco con olii può esservi molto utile. 
Però è importantissimo sostenere l'impacco nutriente con una componente idratante; quindi o mescolate ingredienti delle due categorie nello stesso impacco oppure applicate olii e/o burri sui capelli bagnati. Fare impacchi nutrienti sui capelli asciutti alla lunga li seccherà, perchè gli olii sui capelli asciutti sottraggono umidità (e quindi idratazione) al fusto. Magari non ve accorgerete subito, ma alla lunga è probabile che i vostri capelli comincino a seccarsi. Poi, anche qui, ci sono varie scuole di pensiero, e qualcuno che vi dice che con l'olio sui capelli asciutti si trova benissimo lo troverete di certo. Ma sia per mia esperienza diretta e indiretta, sia per quello che leggo in giro sui forum, consiglio impacchi di olii/burri sui capelli umidi!

Ingredienti nutrienti:
- Olii Vegetali
- Burri Vegetali
- Uovo
- Pantenolo
- Biotina
- Siliconi Vegetali
- Miele
- Ortica in Polvere
- Lecitina

La "proteinizzazione" è invece utile quando il capello ha perso cheratina (proteina naturalmente presente nel capello, ma anche nelle unghie e nei peli), piuttosto sensibile a tutti i trattamenti chimici come tinte, permanenti e anche ai prodotti molto aggressivi e alle fonti di calore eccessivo (uso prolungato del phon, piastra). Anche i capelli fini trovano giovamento da un impacco del genere, che gli da un po' di  "corpo".
Anche di questo è meglio non eccedere, altrimenti ci si ritroverà con i capelli induriti.

Ingredienti proteinizzanti:
- Cheratina
- Fitocheratina (proteine del grano idrolizzate)
- Proteine di riso idrolizzate (volumizzante)
- Proteine di seta idrolizzate (condizionante/lisciante)
- Ceramidi vegetali (preparate con Glicerina/fortificanti)

Come capire che trattamento mi serve?
Fermo restando che un'impacco idrantante non fa mai male, ed è sempre consigliato, direi innanzitutto sapendo che genere di vita fanno i nostri capelli. Se si lavano spesso i capelli e/o si usano prodotti molto aggressivi, è bene inserire nella propria routine un impacco nutriente (da dosare a seconda delle necessità e della risposta dei capelli). Se si fanno tinte chimiche o si usa molto la piastra, allora un impacco proteinizzante è sicuramente consigliato, alternato agli altri.
In secondo luogo, l'osservazione! Guardate i vostri capelli, osservate come cambiano a seconda dei trattamenti e regolatevi di conseguenza.

La cosa migliore è alternare i tre trattamenti, dosando quelli nutrienti e proteinizzanti a seconda delle necessità. I capelli vi diranno subito (o nel giro di poco), cosa gradiscono e cosa no, sia in termini di tipo di trattamento che di ingredienti (possono preferire un olio piuttosto che un altro, impazzire per l'aloe e ammosciarsi con il gel ai semi di lino, etc.) quindi osservateli e correggete il tiro senza ostinarvi a continuare con un trattamento solo perchè vi hanno detto che "fa bene" o una vostra amica si trova splendidamente. Ogni capello, anche se apparentemente simile, è una storia a sè, ed è più facile adeguarvi voi a loro che viceversa :)
E anche a seconda del periodo dell'anno, del vostro stato di salute e del vostro umore i vostri capelli possono cambiare esigenze, quindi osservateli costantemente e sperimentate!

Io, ad esempio, dopo aver abbondato di olio di cocco per tutta l'estate e parte dell'autunno (ho i capelli secchi di mio, e l'estate me li aveva resi aridi), ultimamente avevo notato che erano più mosci ma nello stesso tempo crespi, e nemmeno Linissimo riusciva a rivitalizzarmeli. Sono già alla seconda settimana di impacco esclusivamente idratante (in genere gel ai semi di lino + gel d'aloe + un po' di splend'or a cui aggiungo al massimo un po' di miele) e li vedo già molto meglio!

Con i capelli ci sono solo due regole: osservare e sperimentare :)


7 commenti:

  1. Ciao, c'è un premio per te sul mio blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Non me lo sarei mai aspettata, ne sono felicissima! Preparo al più presto l'articolo anch'io. (mi piace come scrivi!)

      Elimina
  2. Complimenti un articolo davvero ben fatto , grazie :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sono contenta ti sia utile ^_^

      Elimina
  3. Ho messo questo post fra i post più interessanti della settimana. Spero ti faccia piacere, perché è un post che ho apprezzato moltissimo ;)

    (Link: http://sognoinvernale.blogspot.it/2013/01/ispirazioni-della-settimana.html )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto di più che piacere! ^_^ Grazie mille!

      Elimina