mercoledì 12 ottobre 2011

Hair routine - come curo i miei capelli ricci

Per quasi un anno ho "militato" tra le file delle fatine del forum capellidifata, cercando di carpire segreti e astuzie, provando nuovi pastrocchi, sbavando di fronte a chiome seriche e chilometriche e chiacchierando con ragazze deliziose anche di cose che con i capelli non avevano proprio nulla a che fare!
Ora ho abbandonato (momentaneamente) questa frequentazione, ma i preziosi consigli non li ho dimenticati!

Voglio riassumere in breve quello che faccio per i miei capelli, magari qualcuna può prenderne spunto!
Io ho i capelli tra il molto mosso e il riccio, lunghi fino a metà schiena, tendenti al secco e decisamente crespi se non ben disciplinati, castano medio.
Diciamo che, quando sono in forma, i miei capelli assomigliano molto a questi:


Un po' più lisci alla radice perchè, essendo più lunghi, la pesantezza del capello tende a lisciare la prima parte di chioma.

Ho fatto questa specifica per questo motivo. E' molto facile che capelli simili ai miei non trovino beneficio da ciò che faccio io, quindi se avete capelli fini e lisci molte cose potranno essere troppo pesanti per voi.
Il principio massimo è quello di sperimentare, ricordatevelo sempre!

Allora, iniziamo con quello che NON faccio:
- no a piastre e ferro arricciacapelli. Non li uso mai. Posso capire farlo una volta all'anno per un evento particolare, ma se volete dei bei capelli questi due attrezzini devono sparire!
- niente siliconi, creano solo una patina che rende il mio capello più liscio e lucido solo in apparenza, io voglio che lo siano per davvero! XD
- niente trattamenti aggressivi tipo spazzolate selvagge, elastici stretti, cotonatura, asciugamano sfregato a forza sui capelli bagnati, etc.
- no anche ai lavaggi troppo frequenti. Su questo sono fortunata perchè i miei capelli hanno sempre resistito tranquillamente 5 giorni senza shampoo, ma ora con l'utilizzo di prodotti più naturali e qualche accorgimento è sufficente uno shampoo a settimana.


Routine lavaggio:
- innanzitutto scelgo uno shampoo non aggressivo ma ben lavante (alcuni ecobio, ad esempio, non lavano un tubo), lo diluisco all'interno di uno spargi-shiampoo (che per me è un semplicissimo applicatore da tinta con beccuccio, di quelli che si trovano all'interno delle tinte l'Oreal) con un po' d'acqua tiepida e applico sulle radici, massaggiando a lungo.
- il balsamo lo applico invece solo da metà lunghezze in giù, in modo da in appesantire la prima parte di capellii e lo lascio sempre in posa qualche minuto, anche se non è richiesto.
- sciacquo con aceto di mele diluito in acqua fredda.
Sull'ultimo risciacquo ci sarebbe molto da dire, c'è chi aggiunge maizena (dovrebbe attenuare il crespo, ma a me impolvera e basta), chi aggiunge proteine della seta o del grano. Vedete voi, sul forum potete dipanare ogni dubbio.

Leave-in:
Appena finito il lavaggio anzichè strizzare i capelli (li spezza e li annoda) li "stropiccio" dolcemente con le mani. Avete presente quel movimento di apertura e chiusura delle mani sulle ciocche che in genere si fa in fase di asciugatura per creare le onde? Ecco, quello lì, "tecnicamente" si chiama "scrunch". Quindi strizzo i capelli "scrunchandoli" delicatamente. XD A questo punto applico sulle punte un olietto non troppo pesante, tipo il jojoba.
In realtà non è correttissimo, io applico questo olio e poi avvolgo i capelli nell'asciugamano in microfibra, quindi buona parte del prodotto non riesce a rimanere nel capello, ma viene portato via dal tessuto... fra poco vi spiego perchè...


Asciugatura step 1:
io uso solo un asciugamano in microfibra (ne parlo QUI) con cui avvolgo i capelli, facendo attenzione a non torcere i capelli mentre faccio il turbante. La microfibra assorbe molta più acqua della spugna classica, riducendo quindi i tempi di asciugatura, e per me si è rivelata anche una valida alleata contro il crespo. Evidentemente il tessuto più ruvido degli asciugamani in spugna peggiorava il problema.

Dopo circa 10 minuti, quando l'asciugamano ha assorbito tutta l'acqua che ha potuto, tolgo l'asciugamano.

Prendo burro di karitè puro (quantità pari a un pisello) sfrego velocemente tra le mani per scaldarlo e scioglierlo un po' (se lo sentite pastoso passate qualche secondo con il phon) e ripeto a testa giù lo scrunch. Il burro di karitè nutre i capelli e ha anche una blanda azione modellante, inoltre è un altro "trucchetto" che mi aiuta moltissimo contro il crespo!
Il passaggio con il burro di karitè spiega quello strano leave-in pre asciugamano. Applico già un burro "nel momento giusto" ma visto che lo metto scrunchando, alle mie povere punte, le più bisognose di cure, arriva poco. Quindi ho bisogno di un "rinforzo", per questo metto un olietto sui capelli molto bagnati prima dell'asciugamano, massaggiandolo solo sulle punte.
Ok, è un po' contorto, ma dopo alcune sperimentazione, questa combinazione è quella che mi da più risultati! :D


Asciugatura step 2:
Se il tempo lo permette li asciugo all'aria, cercando di toccare i ricci il meno possibile, per evitare che si smontino.

Se invece devo utilizzare il phon lo faccio sempre e comunque con il diffusore e a temperatura bassa, insistendo di più sulle radici e sempre ad una certa distanza. Alle punte do solo un colpetto verso la fine, continuando a scrunchare a testa in giù..

Coccole speciali:
raramente non faccio una maschera o un impacco ai miei capelli. Le preferisco sempre pre-shampoo, così non ho strane sorprese di cute unta o ricci mosci. Ecco le mie preferite:
- Se sento i capelli particolarmente secchi tengo in posa per almeno 2/3 ore (ma anche tutta la notte) dell'olio di cocco puro, è quello che piace di più ai miei capelli fra quelli che ho provato. Se proprio è necessaria una cura d'urto aggiungo anche una goccia di ricino, ma attenzione perchè è veramente viscoso, se esagerate con le quantità toglierlo sarà un supplizio.
- Come trattamento idratante "di routine" invece il mio preferito è una maschera fatta con yogurt, miele e cacao. Oltre a essere profumosissima, ammorbidisce molto i capelli e li lucida, inoltre il cacao esalta molto il colore castano, riempendolo di riflessi (l'effetto dura poco ma è molto bello!)
- Una volta al mese, massimo 40giorni, faccio un impacco con l'hennè. Ora sto usando il Caffè Caffè della Lush, ma credo che proverò anche della semplice cassia (detta anche hennè neutro). In internet e sul forum troverete intere enciclopedie di parole spese sull'hennè. Io vi posso dire che mi ha rinforzato molto i capelli e, anche lui, mi ha aiutato con il crespo! Inoltre, utilizzo dopo utilizzo, volumizza i capelli.
- Come trattamento di emergenza, per quei giorni che vorresti avere due vite a disposizione, tengo sempre un vasetto di maschera nella doccia, in modo da schiaffarmela su mentre passo lo scrub ed essere pronta in meno di un'ora. Ho appena finito la maschera dell'Athena's ai semi di lino, veramente OTTIMA. Nella mia wishlist c'è Linissimo della Fitocose, mi ispira assai! Anche se questa è più adatta per un impacco pre-shampoo... mentre è sempre utile avere anche una maschera post-shampoo... si vedrà!

Taglio:
Me li taglio da sola! Credetemi niente di più facile, farò un post su questo!
Ovviamente sempre in luna crescente, in vergine o in leone! ;)

Buona lettura, eh, è veramente un papiro!
A presto!

1 commento:

  1. Ciaooo siamo nuove followers...
    anche noi nel nostro blog abbiamo pubblicato un post sulla routine di capelli.
    Se ti può interessare ti lascio il link: http://onlineonlove.blogspot.it/2013/01/capelli-al-top-con-prodotti-bio.html

    Passa a trovarci!
    Un bacino
    Lina D

    RispondiElimina